L’Italia Giusta stuprata

Ho deciso di pubblicare questo video, un video dell’8 gennaio 2013. Siamo in piena campagna elettorale. Bersani dichiara testualmente: “Noi non possiamo ragionare in termini di abolizione dell’Imu”.
La proposta Imu del PD era molto chiara, la ricorderete:
DETRAZIONE IMU FINO A 500 EURO (cioè l’80% delle abitazioni). Un modo per venire incontro alla maggior parte degli Italiani e ai più deboli.
L’Italia Giusta ieri è stata stuprata.
Il programma elettorale per cui ci siamo spesi, per cui abbiamo perso ore del nostro tempo libero è stato stracciato. Abbiamo contribuito ad approvare proprio il punto contro cui ci siamo più battuti in campagna elettorale: l’abolizione dell’Imu.

Se pensano di fermarci cosi sbagliano. Non ci siamo fatti uccidere dalla tragica vicenda dei 101, non ci faremo dare il colpo di grazia dall’abolizione dell’Imu. La nostra idea riguardo a questa classe dirigente era già chiarissima da tempo, la vicenda di ieri non fa altro che rafforzarla, ma nulla è cambiato.
Siamo ancora uniti, anche se delusi, dalla speranza di rinnovamento attraverso il Congresso PD. Quella è l’ultima speranza rimasta a noi Democratici, quella speranza in nome della quale stiamo continuando ad ingoiare bocconi amari.
Il Partito Democratico muore solo se non viene data la possibilità agli elettori e agli iscritti di eleggere un nuovo Segretario per mezzo del Congresso, che deve svolgersi necessariamente e per Statuto entro l’anno. La negazione del Congresso significherebbe negazione della vita democratica del Partito e costituirebbe un vero e proprio “golpe”(“deposizione extra giudiziale portata avanti da un piccolo gruppo”). Non convinceranno l’Italia sottolineando che il Governo deve continuare perchè “non c’è alternativa”. L’alternativa la vedete ogni giorno quando vi svegliate e vi guardate allo specchio, l’alternativa siete voi. L’alternativa è quello sguardo fugace che lanciate alla tessera quando siete alla ricerca di centesimi per pagare un caffè. L’alternativa è l’iscrizione all’albo delle primarie che rivedi in un cassetto mentre riponi la bolletta del Gas. Questa alternativa deve legittimamente prendere forma e vita attraverso un legittimo Congresso.
La sua negazione non porta solo alla morte politica del PD, porta alla fine di un futuro politico per tutti noi che diventeremo politici viandanti in una politica che non ci rappresenta.
Non voglio diventare elettore del Partito dell’Astensionismo. Voglio riprendermi, con mezzi democratici, ciò che ho contribuito a costruire assieme a voi. Possiamo cambiare il corso della storia.

Annunci

One Comment

Add yours →

  1. In conferenza stampa, Enrico Letta, gongolante perchè il suo Governo è ancora in piedi ( ma non era quello del “no a tutti i costi” ? ) ha ricominciato a legare insieme riforma della legge elettorale e riforme istituzionali. Ho paura che la capitolazione sull’IMU e la conseguente rinuncia a mettere sul tappeto una proposta vera di sgravi fiscali finalizzati alla crescita, quelli indispensabili sul lavoro, il lavoro vero che produce benessere, stabilità, sia premessa di altri cedimenti e possa rendere definitivo il trasloco al centro del PD. Basterà il congresso ad evitarlo ? Se si, cominciamolo subito, nei circoli, nei congressi locali, sul web.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: