Se il Censis detta la linea politica

L’ analisi del Censis, tracciata nel 48° Rapporto sulla situazione sociale del Paese 2014, mette i brividi.
In quest’analisi non ho soltanto trovato uno specchio fedele del Paese, ma una chiave di lettura interessante per interpretare il dilagante astensionismo.

Si parla di un Paese che attraversa una “profonda crisi della cultura sistemica”, dove vige assoluto il “bado solo a me stesso”, a scapito della coesione sociale.
La sollecitazione con cui il Censis conclude il “rapporto”, è involontariamente l’unico antidoto all’astensionismo:

“…Occorre una crescita della politica come funzione di rispecchiamento e orientamento della società, come arte di guida e non coazione di comando, riprendendo la sua funzione di promotore dell’interesse collettivo…”

E se il Censis detta la linea politica, significa che il filo che lega la politica alla realtà è seriamente lacerato.

Qui trovate una sintesi fedele dell’intero Rapporto:

http://www.repubblica.it/economia/2014/12/04/news/rapporto_censis-102141895/

Cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: